Software »
SoftLinks »
Frasi famose »
Non so se cambiando miglioreremo, ma so che per migliorare bisogna cambiare.

Winston Churchill

Trucchi per le ricerche in Google

Scritto da Alex il 6 luglio 2010 – 22:05

Google

Ecco come sfruttare alcune funzioni di Google quando non si sa esattamente come cercare quel che ci serve, o si è in cerca di ispirazione su sinonimi per affinare la ricerca, oppure si è trovato qualcosa che ci interessa e si vuol sapere se c’è ancora materiale dello stesso tipo.

1. Operatore * (è come la “matta” nei giochi di carte)

Google gli sostituisce una o più parole che potrebbero normalmente ricorrere nella frase. Così se si cerca per esempio “contratto di * ben fatto”, Google risponderà con risultati come “contratto di appalto ben fatto“, “contratto di collaborazione ben fatto“, ecc..

Usi possibili

Tra i più ovvi vengono in mente i casi in cui:

  1. si ricorda il senso della frase cercata ma non le parole precise;
  2. si vogliono studiare varie combinazioni di parole per formare frasi con una o più parole base (utile per le ricerche su parole chiave o per imparare lingue).

2. Operatore sinonimi di ricerca ~

L’operatore ~ di Google consente di ampliare la ricerca a termini collegati o sinonimi.

Possibili usi

Può essere molto utile quando il termine che si usa per la ricerca ha significati molto vari, oppure si vuole escluderlo dai risultati pur trovando suoi sinonimi (ad es. [~offerta -offerta] trova “migliori prezzi per i carburanti”).

3. Operatore di ricerca di URL Related:

L’operatore Related: consente di trovare pagine simili a quella fornita. Si basa culla co-citazione:cerca pagine con insiemi di backlinks analoghi a quelli della pagina fornita oltre alla rilevanza tematica. Cercando ad es. related:google.it si trovano Yahoo.com, Msn.com, Virgilio.it.

Possibili usi

Può essere usato quando si cercano genericamente contenuti simili a quelli che si specificano.


Tag: ,
Pubblicato in Internet | Nessun commento »

Risoluzione video e siti Web

Scritto da Alex il 5 maggio 2010 – 13:42

Nel progettare un sito Web normalmente si pensa all’estetica ed ai contenuti, ma pochi si fermano a pensare quale dimensione dare alla pagina per consentire agli utenti di fruire dei contenuti compiutamente. Può essere allora utile una visita a:

un’interessante applicazione di GoogleLabs che sovrimpone ad un sito una trasparenza che indica le risoluzioni video più comuni e le percentuali corrispondenti di utenti che ne fanno uso.

Si può così apprezzare quanti pochi utenti riusciranno a vedere la zona in cui argutamente abbiamo messo la parte più importante del sito…e capire perché l’angolo superiore sinistro del video è lo spazio premium dello schermo.


Tag: , ,
Pubblicato in Internet, Webdesign | Nessun commento »

I libri di Google

Scritto da Alex il 23 giugno 2009 – 09:16

Forse non tutti sanno che Google Libri consente di cercare tra i contenuti di notevoli quantità di libri. Google si è infatti accordata, dopo la causa intentatale tre anni fa dall’associazione autori degli USA, con oltre 20.000 editori e autori per rendere reperibili i loro libri. Di questi libri è possibile sfogliare alcune pagine in anteprima, proprio come in una libreria o in una biblioteca. Sono poi disponibili link alle biblioteche e alle librerie dove è possibile prendere in prestito o acquistare il libro.

Google è ora partner di note biblioteche con l’intento di includere le loro collezioni in Google Ricerca Libri. Per i libri del Progetto Biblioteche ancora protetti da copyright, i risultati appaiono come in un catalogo a schede: vengono mostrate informazioni sul libro e, in genere, alcuni frammenti di testo contenenti il termine di ricerca nel contesto. Per i libri del Progetto Biblioteche non più protetti da copyright, invece, è possibile leggere e scaricare il testo integrale.

Questo accordo permetterà di rendere disponibili molti libri fuori stampa per l’anteprima, la lettura e l’acquisto negli USA. Poiché risolve una causa legale negli Stati Uniti, ha un effetto diretto soltanto su quegli utenti che accedono a Google Ricerca Libri negli USA; nelle altre località, l’esperienza dell’utente su Google Ricerca Libri resta per ora immutata, mentre in futuro ci si aspetta che queste opportunità siano estese a tutto il mondo.

La possibilità di effettuare ricerche all’interno dei libri è una delle funzionalità più utili: inserendo la parola chiave da ricercare all’interno del testo, questa verrà evidenziata in giallo e si vedranno anteprime del libro e frammenti delle pagine nelle quali la parola compare. L’indicazione della pagina renderà più semplice trovare il contenuto cercato.

Anche la possibilità di incorporare il libro o parte dello stesso nel proprio blog o in un servizio di messaggistica istantanea è decisamente interessante: basta cliccare sull’icona in alto a destra e copiare il link fornito.


Tag: , , ,
Pubblicato in generale | 1 commento »

Il Museo del Prado su Google Earth

Scritto da Alex il 9 febbraio 2009 – 09:44

Un modo diverso di vedere l’arte

Ammirare un Velazquez o un Rembrandt in un luogo come il Museo del Prado è un’esperienza unica. Ora, grazie alla tecnologia di Google Earth, è possibile andare oltre: puoi navigare tra le riproduzioni dei capolavori del Prado osservandoli fin nei minimi dettagli, come il tocco delle pennellate o le crepe nella vernice. Le immagini di queste opere hanno una definizione di circa 14.000 milioni di pixel, ovvero circa 1.400 volte superiore rispetto a quella di una fotocamera da 10 megapixel. Inoltre su Google Earth potrai vedere una spettacolare riproduzione in 3D del museo.

Albrecht Duerer - autoritratto

Vivi l’arte in un modo nuovo e diverso: trovi qui e qui i link relativi.


Tag: ,
Pubblicato in Internet | Nessun commento »

L’errore di Google

Scritto da Alex il 1 febbraio 2009 – 10:12

“E’ stato un errore umano”: è questa la spiegazione di Google ai problemi riscontrati da milioni di navigatori che hanno usato il motore di ricerca tra le 15.30 e le 16.25 del 31/01/2009 (le 6.30 e le 7.25 sulla costa Pacifica). Sul blog del motore di ricerca è stato pubblicato il “post” con le spiegazioni e le scuse di Google. “Il messaggio comparso nel periodo in questione, che indicava qualunque sito risultato di una ricerca come sospetto e a rischio di contenere materiale pericoloso, è stato chiaramente un errore”, ha spiegato in serata il blog di Google.

“Quel messaggio compare per i siti che vengono dichiarati a rischio dopo un controllo accurato da parte di un’organizzazione no-profit, la StopBadware.org; proprio per la sua delicatezza la lista dei siti a rischio viene gestita manualmente e non dalle macchine”. A quanto pare l’inserimento in questa lista di un valore che comprende tutti gli indirizzi Internet, la “\”, ha determinato il problema, mandando in tilt anche il sito di controllo del malware, StopBadware.org. Il problema, precisa il colosso di Mountain View, é stato prontamente corretto.

D’altro canto questa organizzazione, la StopBadware.org, ha una sua teoria sull’accaduto, leggermente diversa; ma si sa, ubi maior minor cessat.

continua »


Tag: ,
Pubblicato in Clerk, Internet | Nessun commento »

Mashup di Google e YouTube

Scritto da Alex il 19 novembre 2008 – 19:23

Geo Best Of YouTube è un mashup che monitora, attraverso Google Maps, i video più visti di YouTube, divisi per paese di provenienza e periodo di tempo.

Cliccando sul logo di YouTube su una nazione, selezionato il periodo (oggi, la settimana in corso, il mese corrente, in assoluto), il servizio mostra i 3 video più popolari.

GeoBestOfYouTube indica anche descrizione, durata e numero delle visualizzazioni, categoria e data dei filmati. E’ un servizio gratuito.


Tag: ,
Pubblicato in curiosità, Internet | Nessun commento »

Google Street View in Italia

Scritto da Alex il 30 ottobre 2008 – 19:57

Firenze via della Scala

Finalmente disponibile Google Street View anche per l’Italia; per ora solo lago di Como, Milano, Firenze e Roma.

In ogni caso, provate il brivido qui.


Tag: ,
Pubblicato in curiosità, Internet | Nessun commento »